Torna a: Home Page del negozio
Print

GEORGIA & ARMENIA IN BREVE

Sales price 1450,00 €
Discount
Tax amount
Prezzo standarizzato:
Description

TOUR GEORGIA & ARMENIA IN BREVE 

Partenze garantite 2017 

La Cultura Precristiana, la Terra Meravigliosa e l'ottima enogastronomia

 

  

 

 

In questo viaggio avrete la possibilità di esplorare Georgia, la terra di infinite meraviglie, le chiese antiche, paesaggi stupendi, la cucina deliziosa e vino eccezionale, tutto non deturpata dall'industria del turismo moderno, mantenente il  proprio carattere autentico. Se la vedrete almeno una volta, vi rimarrà nel cuore.

 

Le Date per le Partenze Garantite:

03 Luglio –14 Luglio, 2017

31 Luglio –11 Agosto, 2017

14 Agosto – 25 Agosto, 2017

11 Settembre – 22 Settembre

2 Ottobre – 13 Ottobre, 2017

 

Tour programma

 

1° Giorno: Partenza per Kutaisi

Partenza per Kutaisi. Arrivo in pomeriggio e trasferimento in guesthouse. Visita di Kutaisi, la seconda città della Georgia, con il Monastero e l’Accademia di Gelati del XII secolo, importante sito UNESCO, dopo visitiamo anche la Cattedrale di Bagrati del X secolo. Cena, pernottamento. (–/–/C)

 

2° Giorno: Kutaisi – Gori – Uplistsikhe –Tbilisi

Questo giorno viaggiamo nella città di Gori – cuore della Regione di Kartli –passiamo davanti al Museo di Stalin.Lungo la Via della Seta visitamo la Città Scavata nella Roccia di Uplistsikhe (I millennio a.C). Essa è un complesso vecchio con le dimore, i mercati, le cantine per il vino, i forni e la chiesa costruita sulla roccia ed anche il teatro. Partiamo per visitare la capitale antica ed il centro religioso della Georgia, Mtskheta (dell’età di 3000 anni), la sua Chiesa storica di Jvari (VI sec) e la Cattedrale di Svetitskhoveli dov’è sepolta la Tunica di Cristo (XI sec). Tutti e due i posti sono patrimonio dell’umanità per l’UNESCO. Arrivo a Tbilisi, sistemazione in hotel, cena in ristorante, pernottamento.

(C/–/C)

 

3° Giorno: Tbilisi(Giornata libera) o escursione opzionale Tbilisi – Sighnaghi – Velistsikhe – Tsinandali – Tbilisi

In mattinata guidiamo verso la Regione di Kakheti – regione vinicola di Georgia, che è associata a buon vino e ospitalità eccezionale. Qui le montagne di Gran Caucaso contfrontano con paesaggi dei prati fertili. Visitiamo la cittadina  fortificata di Sighnaghi sorta su una collina che domina la valle di Alazani ed è circondata dalla cinta muraria con  i suioi 23 torri costruite dal Re Erekle II ancora nel 18 secolo per proteggere la zona dalle incursioni dei Lezghiniani. Nel corso di 200 anni la città riuscì a conservare l’aspetto originale ed offre ai visitatori i splendidi panorami sui monti di Gran Caucaso, vedremo piccole case con tetti di tegole e balconi decorati. Dopo la degustazione di vino nella cantina locale del contadino, andiamo in villaggio per avere un pranzo dai locali. Dopo continuiamo verso Tsinandali per visitare il bellissimo complesso dei duca Georgiani del XIX secolo e assaggiare un bicchiere di vino. Rientro a Tbilisi. Pernottamento in hotel. (C/P/–)

 

4° Giorno: Tbilisi

La mattina visitiamo Tbilisi. Il programma comprende la Città Vecchia e la Città Nuova. La città vi offre una grande varietà di curiosità, la maggior parte delle quali sono antiche. Tutti i posti che meritano interesse nella Città Vecchia si trovano molto vicini l’uno all’altro, entro un giro di alcuni minuti. Iniziamo la nostra visita da Tbilisi Vecchia con  la Cattedrale di Sioni (VII sec). Saliamo al colle per visitare la Fortezza di Narikala (IV sec), una delle fortificazioni più vecchie della città,  poi arriviamo alle Terme Sulfuree con le cupole costruite con i mattoni. Dopo facciamo una passeggiata lungo il Corso Rustaveli, con la visita del Museo Nazionale. La sera cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in hotel a Tbilisi. (C/–/C)

 

Giorno: Tbilisi – Sadakhlo(Frontiera) – Akhtala – Haghpat – Dilijan

Prima colazione, check-out. Arrivo al confine armeno-georgiano di Bagratascen (verso le 10:00).  Formalità doganali, cambio del pulman e guida. Continuazione del tour nella regione di Lori, il Nord dell’Armenia.  Si visiteranno oggi la chiesa fortificata di Akhtala, eccezionale per i suoi affreschi originali del Medioevo, rappresentanti tutti delle scene sacre ed il monastero di Haghpat, grande complesso spirituale e culturale, unico per la sua scuola delle miniature. Dopo il pranzo, attraversando la gola del fiume Debed, si arriva Dilijan (regione di Tavush), città verde ricca delle terme naturali e di montagne boscose, definita dagli stranieri ‘’Piccola Svizzera Armena’’. Sistemazione albergo, cena, pernottamento. (C/P/C)

 

6° Giorno: Dilijan – Sevan – Garni – Geghard –Yerevan

Prima la prima colazione ed il check-out si raggiunge alla regina blu dell’altopiano armeno, il Sevan, lago di origine vulcanica (1.900 s.l.m., regione di Ghegharquniq) con l’acqua dolce. Visita del monastero di Sevanavanq, eretto sulla penisola del lago (isola originariamente), fondato dalla principessa Mariam alla fine del IX secolo. Si dirige dopo alla volta della regione di Kotaiq che prevede l’arrivo al villaggio di Garni con la visita del suo tempio omonimo, dedicato a Mitra – Dio del sole, costruito su un suggestivo promontorio, circondato dalla gola di ‘’Gheghardadzor’’, spettacolare per il suo basalto alla forma delle canne d’organo, chiamato dagli Armeni ‘’La sinfonia delle pietre’’ che fu inserita nell’elenco di Unesco come bellezza naturale.Pranzo da una famiglia a Garni con la mostra-preparazione del pane nazionale ‘’lavash’’, cotto e purificato nel ‘’tonir’’, forno scavato sottoterra con l’interno di terracotta.Proseguimento del tour (nella stessa regione) con la penetrazione nel mondo di spiritualità del monastero di Gheghardavanq (letteralmente ‘’monastero della lancia’’), unico  per le sue due chiese scavate interamente nelle rocce.Possibilità di organizzare una gita in barca sul lago di Sevan (mezz’ora) ad extra pagamento di 60 Usd (somma totale che verrà divisa tra tutti i partecipanti del gruppo).Possibilità di prenotare il coro (canzoni spirituali) nel suggestivo monastero di Gheghardavanq ad extra pagamento di 130 Usd (somma toatale che verrà divisa tra tutti i partecipanti del gruppo).Sistemazione albergo a Yerevan, cena libera, pernottamento. (C/P/–)

 

7° Giorno: Yerevan

Dopo la prima colazione visita panoramica della capitale che includerà la Piazza della Repubblica, l’unica via pedonale di Yerevan (Northern Avenue), la gigantesca statua di ‘’Madre Armenia’’, il monumento ‘’Cascade’’ (una grande scalinata e centro dell’arte contemporanea), Palazzo Presidenziale, Parlamento, il teatro nazionale di balleto ed opera, ecc.Visita guidata al museo della storia d’Armenia con una ricca collezione di reperti preziosi, al Tsitsernakaberd, memoriale dedicato alle vittime del Genocidio Armeno perpetrato dai Giovani Turchi agli inizi del XX secolo.Possibilità si visitare la distilleria di Ararat con la degustazione del pregiatissimo cognac/brandy armeno ad extra pagamento di 10 Usd a persona.Cena libera. Pernottamento. (C/P/–)

 

8° Giorno: Yerevan(giornata libera) Escursione opzionale: Yerevan – Khor Virap – Noravanq – Yerevan

Prima colazione in albergo. Partenza in direzione della regione di Ararat,  situata sulle pendici della pianura omonima, dominata dal monte leggendario su quale scese l’Arca di Noè dopo il diluvio universale. Visita al monastero di Khor Virap (letteralmente ‘’fossa profonda’’), legato strettamente alla vita di San Gregorio l’Illuminatore (Gregorio Armeno, Gregorio di Cesarea) il quale, dopo l’adozione al Cristianesimo come religione di stato nel 301, diventò il primo Catolicos di tutti gli Armeni (catolicos – capo supremo della chiesa armena apostolica). Dal monastero si gode una splendida vista sul monte di Ararat e su tutta la pianura.Prima della visita del complesso i signori partecipanti, guardando la montagna sacra e facendo un desiderio in mente, avranno la possibilità di liberare le colombe (una tradizione antica che seguì anche Papa Francesco durante la sua visita in Armenia – sarà incluso nella quotazione del tour).Proseguimento verso la regione di Vayots Dzor. Attraversando la gola pittoresca di Amaghu si arriva alla perfezione della natura e dell’architettura, il monastero di Noravanq dove, tra le diverse sculture medievali, il famoso architetto Momik ebbe il coraggio di raffigurare Dio Padre in aspetto umano che fu inimitabile in tutta l’Armenia.Pranzo da una famiglia ad Areni con la degustazione del vino locale.Rientro a Yerevan. Cena libera. Pernottamento. (C/P/–)

 

9° Giorno: Yerevan – Zvartnots – Edjmiatsin – Aruch – Harichavanq– Gyumri

Prima colazione e chck-out. Si parte alla scoperta della santa città di Edjmiatsin dove fu costruita la prima chiesa cristiana e dove batte il cuore della chiesa armena nella residenza del suo catolicos. Oltre la madre chiesa si visiteranno il museo di Edjmiatsin (con una ricca esposizione tra cui merita di una particolare attenzione la lancia che trafisse il costato di Gesù durante la crocifissione), la chiesa della Santa Hripsime che brilla per la sua architettura del VII secolo ed i ruderi della cattedrale di Zvartnots, capolavoro dell’architettura armena religiosa e sito dell’Unesco.Proseguimento verso la regione di Aragatsotn, disteso sulle pendici del monte di Aragats (4.095 m), apice più alto dell’Armenia

 attuale. Dopo il pranzo si parte alla scoperta del ‘’gigante’’ dell’architettura armena religiosa, la cattedrale di Aruch (inaugurata nel VII secolo dal principe Grigor Mamikonyan), la più grande tra le chiese a cupola esistenti in Armenia, affascinante per la sua architettura e gli affreschi che recentemente sono stati restaurati dagli Italiani. L’ultima tappa sarà prevista presso il monastero di Harichavanq (regione di Scirak), un’ imponente costruzione del VII secolo anch’essa, che nel diciannovesimo secolo divenne residenza del Catolikos e subì interventi di ampliamento. Arrivo alla città di Gyumri. Sistemazione albergo. Cena. Pernottamento. (C/P/C)

 

10° Giorno: Gyumri – Bavra(Frontiera) – Vardzia – Akhaltsikhe

Check – out. Trasferimento al confine armeno-georgiano di Bavra (verso le 11:00). Formalità doganali, cambio del pulman/guida. Proseguimento per la città troglodita di Vardzia.Arrivo a Vardzia e visita della città rupestre. Fondata nel XII secolo come città religiosa fortificata, è uno dei migliori esempi dell’Età dell’oro georgiana. Il complesso in origine contava oltre 3.000 grotte e poteva contenere 50.000 persone. Oggi offre chiese scavate nella roccia con affreschi ben conservati, cantine per il vino, refettori e centinaia di dimore. Arrivo e sistemazione in Akhaltsikhe in family hotel. (C/–/C)

 

11 ° Giorno: Akhaltsikhe – Kutaisi

Partenza per la terra del Vello d’oro: la provincia di Imereti nella Georgia occidentale. Per la strada visitiamo la chiesa di Ubisa. Arrivo a Kutaisi e tempo libero. Cena e pernottamento. (C/–/C)

 

12° Giorno: Kutaisi – Aeroporto(Kutaisi)

Trasferimento in aeroporto e partenza per Italia.

INFORMAZIONI ESSENZIALI DEL VIAGGIO

Il tour soprannominato sarà sicuramente svolto in data sopracitata.

 

Dettagli della sistemazione in Georgia ed Armenia

Tbilisi – tre notti ad  albergo  “Sharden” 3*  o simile

Kutaisi – due notti ad albergo di famiglia

Akhaltsikhe – una notte in famiglia locale

Yerevan – tre notti in Hotel Barsam Suite 3 oppure Royal Plaza Boutique Hotel o similare, entrambi con la posizione centrale (la scelta verrà fatta a seconda della disponibilità delle camere)

Dilijan –una notte Hotel Dilijan Resort 4* o similare

Gyumri – una notte Hotel Gyumri o similare

Sistemazione si basa sulle camere doppie comuni con il compagno di viaggio. Supplemento per la camera singola viene contato separatamente.

Come offerta speciale supplemento singola a Kutaisi ed ad Akhaltsikhe guesthouse sono  GRATIS.

Trasporto: macchina,  pullmann oppure autobus prendendo in considerazione la quantità del gruppo.

Guida: Guida parlante Italiano

Quantità del gruppo: minimo 2 e massimo 25 persone

 

Quota di partecipazione per persona per solo servizi a terra:

In camera doppia       da  € 1.450

Quota gestione pratica  € 50

Quota volo è su richiesta al prezzo più basso.